Come entrare nel cervello del consumatore?

L’obiettivo di tutta la pubblicità è quello di entrare nel cervello umano, la sede di tutti i nostri pensieri, emozioni, scelte.

L’obiettivo del Gruppo Radio Linea, come professionista nel settore pubblicitario ed il tuo, come proprietario di un’azienda, è quello di rendere la tua attività la prima della tua categoria.

Semplice, no? E anche il processo per arrivarci è semplice.

Importante è dire una cosa, la cosa che, per i tuoi potenziali clienti conta di più. Il punto è: come fai a sapere cosa conta maggiormente per loro? Pensi sia il fatto che hai 50 anni di esperienza? Che curi i tuoi clienti nel post vendita? O che sei posizionato ad alti livelli nel tuo settore?

Probabilmente sei l’unica persona a cui importa di queste cose.
Ecco un suggerimento: una buona pubblicità non deve parlare solo di te e della tua attività, riguarda anche il tuo futuro cliente.

Quanto sai di lui? Cosa gli piace?
Sembra così ovvio: ciò che conta per i consumatori è il loro mondo.

Sono persone preoccupate dei loro bisogni: vogliono sogni, aspirazioni, stare bene.
Una buona pubblicità ti pone al posto giusto: accanto al tuo cliente come aiutante, risorsa, amico.

Parla con i tuoi futuri clienti delle cose che contano per loro, in un linguaggio con cui possano relazionarsi e con tanta emozione che dimostri che tieni a loro tanto che verranno a comprare nel tuo negozio.
Una volta un mentore mi ha detto “La pubblicità è un business semplice, reso complicato da persone difficili”.

La vita è già abbastanza difficile, manteniamo almeno semplice la pubblicità.