Cerchi personale? Attira candidati con la pubblicità radiofonica

Prima o poi (ma più spesso quando meno te lo aspetti) perderai un dipendente che per la tua attività ha un ruolo chiave.

Lo so, è brutto, ma capita.
Devi rimpiazzarlo, velocemente.

Qual è il modo migliore per attirare il consulente che cerchi? Pubblicità in radio.

Molti anni fa, quando il quotidiano era il re dei media, avresti potuto inserire un messaggio negli annunci ed atteso una risposta. Avresti aspettato, ancora e ancora sempre più scoraggiato dalla mancanza di candidati adatti.

Qual era il problema? Gli annunci di lavoro, per definizione, sono destinati ai disoccupati (!), spesso cronici e a coloro che sono insoddisfatti della loro situazione attuale.

Invece il consulente di cui hai bisogno tu non è disoccupato, non è alla ricerca di lavoro, ergo non legge alcun annuncio. Potrebbe lavorare per un tuo concorrente o in un settore diverso e, anche se non sta cercando un nuovo impiego, potrebbe considerare un’opportunità migliore se ne sentisse parlare.

Inserire uno spot di ricerca personale in radio raggiunge l’obiettivo più velocemente e più efficacemente di qualsiasi altro mezzo.

Ecco alcuni vantaggi della radio rispetto ad altri media.

Raggiungibilità. L’ampia portata settimanale di ascolto medio della radio è superiore a quella di qualsiasi altro mezzo.

Frequenza. La radio ti offre molteplici opportunità durante il giorno per far ascoltare il tuo messaggio.

Intimità. La radio è altamente personale, è una conversazione tra l’inserzionista e l’ascoltatore, essi condividono una connessione.

Compagnia. Le persone ascoltano il tuo annuncio senza fare alcuno sforzo. La radio ti tiene compagnia senza essere una distrazione. Puoi ascoltarla mentre sei intento a fare altro.

Immaginazione. Alla radio, le idee sono personali e l’esperienza reale. Ascoltare impegna l’immaginazione meglio di qualsiasi altra cosa che puoi vedere: in radio tutto è possibile.

Tempo. Le persone trascorrono gran parte della giornata con la radio rispetto a qualsiasi altro mezzo.

Riflettore. In radio il tuo annuncio è come un faro che punta solo su di te, come un riflettore del teatro. Ci sei solo tu per 30 secondi.

Timing. Puoi scegliere quando i tuoi spot andranno in onda.

Sito web. La pubblicità radiofonica apre una conversazione che tu e il tuo ascoltatore potete proseguire online. Usa il tuo sito per approfondire i dettagli.

Suggerimenti aggiuntivi.

Programma gli spot in modo che ci siano meno annunci il lunedì, il martedì e il mercoledì, rispetto al resto della settimana. Ma non perché ci siano meno ascoltatori in quei giorni, piuttosto c’è molta più richiesta di spot nel weekend (pensa a quanti locali devono pubblicizzare le loro serate).

Utilizza un solo contatto per rispondere. Il sito web è la scelta migliore. Evita la tentazione di includere il tuo numero di telefono e l’indirizzo.

Crea una lista di domande frequenti (FAQ) relative alla tua attività in modo da soddisfare le aspettative e le preoccupazioni dei tuoi potenziali clienti. Ti farà risparmiare tempo.

Usa un testimonial – noto e autorevole – che possa parlare bene di te e della tua azienda.

Rendi l’azienda più friendly, usando l’umorismo (purché funzioni davvero!!)

E nel caso del consulente che stai cercando, costruisci lo spot attorno al candidato: una buona pubblicità non riguarda l’inserzionista, riguarda il cliente. Fai attenzione al target del messaggio, a chi vuoi rivolgerti e poi parla in modo adeguato.

E, da ultimo…
Realizza uno spot che possa attrarre candidati qualificati anche quando non hai un posto vacante. In questo modo chi è interessato lascerà il proprio curriculum e potrai inserirlo in una lista di candidati.

So di averti incuriosito. Se vuoi, mettiti in contatto con il Gruppo Radio Linea e inizia ad investire con noi per la tua attività.